Mappa non trovata con ID= 002

Fiat 126 - 1977

Visite: 397
Fiat 126 - 1977
zoom INGRANDISCI
Fiat 126 - 1977 Fiat 126 - 1977 Fiat 126 - 1977 Fiat 126 - 1977 Fiat 126 - 1977 Fiat 126 - 1977 Fiat 126 - 1977 Fiat 126 - 1977 Fiat 126 - 1977 Fiat 126 - 1977

Fiat 126 - 1977

Descrizione

Nel novembre del 1976 videro la luce le 126 Personal (con divanetto posteriore asportabile e tasche laterali portaoggetti sui passaruota) e Personal 4 (dotata di divanetto posteriore fisso più largo senza le tasche portaoggetti), con paraurti rivestiti in plastica anziché cromati, fascioni laterali nello stesso materiale, cerchi sempre di 12 pollici ma di nuovo disegno, con nuovi mozzi ruota e tamburi dei freni maggiorati (derivati dal minivan 900 T), cofano motore leggermente rivisto (minor numero di feritoie e incavo porta targa di disegno diverso) e interni completamente nuovi (con plancia ora rivestita anche in tessuto, come i sedili). La nuova scritta sul cofano posteriore Nel luglio del 1977 la cilindrata del motore venne maggiorata a 652 cm³ (17 kW, 24 CV). La 126 prima serie, con cofano motore e cerchi della Personal, rimase tuttavia in listino come modello base (o Economica, secondo la dicitura Fiat) fino al 1982. Vennero inoltre maggiorati i fari anteriori (unificati con quelli della "127" seconda serie). Le Personal, rispetto alla prima serie, avevano finiture migliori e, grazie agli interni più raffinati, un'aria quasi snob, caratteristica che la Fiat sottolineò nel 1978 con le versioni speciali Black e Silver (basate sulla Personal 4), caratterizzate da finiture particolari, dotazioni arricchite (vetri azzurrati, appoggiatesta, luce di retromarcia, lunotto termico) e carrozzerie (verniciate, rispettivamente, in nero e grigio) decorate (modanature laterali, paraurti e fascioni in colore contrastante). Nel 1980 le Black e Silver vennero rimpiazzate dalle Brown e Red, che differivano dalle precedenti solo per la colorazione (testa di moro o bordeaux) e alcuni particolari della finitura. Questi due ultimi modelli furono prodotti negli stabilimenti polacchi FSM

Copyright MAXXmarketing Webdesigner GmbH